i puffi lista episodi

Nell'adattamento italiano Cloridrite viene chiamata Cloridris, dopo essere stata chiamata Megeride nella stagione precedente e Clorinda nell'epidodio "Una festa per Brontolone" di poco precedente. Tornata al suo castello, la strega decide di iniziare col Puffo più bello e prende Vanitoso dal mucchio, ma lui la convince che l'olio di Puffo è una ricetta superata e che invece è molto meglio fare un bagno di fango. Trama: Dopo essere stato informato da tre sudditi della presenza di un orco che minaccia il suo regno, il re dà ordine all'intero esercito di abbandonare il castello per dargli la caccia, ma in realtà si tratta di un inganno. Mentre sono in volo, dall'alto sentono Gargamella dire all'orso dove ha trovato l'oro ed arrivano a Pufflandia mentre infuria la battaglia. Il Puffo si avvia controvoglia, ma durante un temporale resta vittima di una frana e dopo essere stato salvato dai suoi amici, si rende conto di quanto sia preziosa la vita e di come anche Gargamella abbia diritto di continuare a vivere. Trama: Il Dottor Charlatan, imbonitore che cerca di vendere il suo finto "tonico miracoloso", a suo dire capace di guarire da ogni malanno, si imbatte nel Puffo Malatino. Oltre alla loro presenza, ci sono altre differenze tra il cartone animato e la storia originale in cui la fontana non è chiamata "magica" ma "degli Dei" e inoltre Johan e Solfami non sono in mare per aiutare Grande Puffo, ma stanno tornando dal viaggio della loro precedente avventura tra i vichinghi ("Le serment des vikings" del 1953). Maltrocchio cerca di fuggire con l'oro di Blumington, ma Solfami lo trasforma in piombo bloccando così la sua inutile fuga. Suo padre non è Manfred il Magnifico, amore di gioventù di Cloridrite, che apparirà solo nell'episodio "La giornata dell'amicizia" della settima stagione. Arrivate davanti alla città perduta, Gargamella le cattura e con la loro scopa e il cestino con i Puffi, supera il muro di fiamme che circonda Yore e vi precipita all'interno. Poco prima di morire Vanitoso, incurante del suo destino, è più preoccupato della macchia che ha rovinato lo splendido vestito della fatina con la quale inizia a parlare. Purtroppo però la ruota fuori controllo sta per travolgerlo quando Sognatore gli salva la vita. Trama: In una piccola casa da qualche parte nella foresta, una megera orrenda dall'aria triste canta un lamento sul suo amore perduto e sulla propria bellezza svanita. Solfami riconosce alle sue spalle uno dei rapitori che viene indicato come Dimitri, il consigliere che ha governato in sua vece. Poco dopo il villaggio viene devastato dagli zoccoli dei cavalli. Genere: Ragazzi, Cartoni animati Uno scoiattolo riesce a liberarlo mentre gli altri si mobilitano assieme ad un esercito di conigli per intimare la resa ai due banditi. Durante la notte i Puffi assistono alla pioggia di meteoriti e Puffetta, non credendo alla superstizione, decide di liberare Tontolone per renderlo partecipe dell'evento, ma non fa in tempo a giungere davanti a casa sua che un meteorite la prende in pieno. ovvero "Quando mi sono fatto crescere la barba?". Curiosità: Quando i Puffi si lanciano nel fiume il cappello di Puffetta appare giallo come i suoi capelli. Nel cortile incontrano i Puffi, ancora incoscienti e li portano in salvo. Prima della partenza della nave Quattrocchi cita nell'adattamento italiano Puffobaldi dicendo "Obbedisco", anacronistica citazione del telegramma di Garibaldi a La Marmora. Nello stesso momento, in un castello vicino, la giovane promessa sposa Andrea (Andria nell'originale), viene costretta dal proprio padre a riempire un baule col proprio corredo. Poco dopo i rovi imprigionano Puffetta che viene salvata da Cupido a cui spiega tutto, mentre anche Gargamella si libera. Trama: In un vecchio castello, il malvagio Radna trova un libro che contiene la chiave per renderlo il più potente dei maghi esistenti. Vanitoso assiste alla scena e capisce tutto. È proprio lui ad accorgersi per primo che durante la notte il laboratorio di Grande Puffo ha preso fuoco ed avverte Puffetta che dà l'allarme. Puffetta Puffington è invece promessa sposa al principe Pauroso, ma non lo vuole e decide di abbandonare la città per la campagna. Tornati a casa raccontano di come sia stato infruttuoso il viaggio, ma solo in seguito ne avrebbero scoperto la reale importanza grazie ad alcuni semi raccolti su un'isola da Golosone, che avrebbero dato loro i migliori cespugli di puffbacche. Più tardi la ninfetta chiede perdono e saluta tutti, mentre Grande Puffo riappare con la barba bianca dicendo di aver capito che si è vecchi solo se si pensa di esserlo. Trama: Per una serie di equivoci, Grande Puffo sente all'improvviso il peso dell'età. Alla fine rivela loro come arrivare alla nuova Pufflandia e tutti corrono verso la trappola mentre solo Grande Puffo e Puffetta restano lontani dubbiosi. La serie televisiva esordì nel Nord America il 12 settembre 1981 e venne trasmessa fino al 19 dicembre 1990 … Grande Puffo, Burlone e Forzuto lo seguono, mentre gli altri incontrano il cervo che si è ferito ad una zampa. Curiosità: Come già accaduto in altri episodi, in tre diverse scene il batacchio della porta di Grande Puffo appare prima al centro, poi di lato e in seguito scompare completamente. Dopo una serie di incidenti, il Puffo decide di disfarsene dandolo a Golosone mentre raccoglie altra legna per il fuoco. Dopo il primo appuntamento Puffetta dà a Brontolone una nuova lettera da consegnare al suo ammiratore, ma Contadino anziché essere contento delle sue parole d'amore, ritiene che lei sia innamorata solo del Puffo misterioso. In quel momento bussa alla sua porta Cloridris che si spaccia per la nuova vicina di casa ed approfitta per baciarlo sotto il rametto di vischio che tiene in mano. Le cerniere della porta di Gargamella appaiono sia sul lato interno che su quello esterno. L'animale con le zanne però, anziché aiutare il mago a catturare i Puffi, insegue Birba trascinando con sé Gargamella lontano dal villaggio. In realtà è solo un pretesto per premiarsi da solo come autore del libro "Geniali citazioni del Puffo Quattrocchi" (Quotations of Brainy Smurf nell'originale). Arriva il carro dei pompieri, ma è senza acqua e i Puffi sono costretti a spegnere l'incendio creando una catena di secchi. Ne segue uno scontro in cui Brenda passerà dalla parte del bene facendo precipitare la sua maestra nell'acqua, che annulla i poteri di una strega per un anno intero. In un clima di amicizia, tutti accettano perfino di sentire suonare Stonato e all'improvviso il Puffo viene pervaso di luce e le sue note si trasformano diventando musica melodiosa. Senza che gli altri se ne accorgano, Baby Puffo scrive per terra il risultato dell'equazione K+E+Y=11 e la porta svanisce. Nella terza stagione tornerà il doppiatore storico di Gargamella Gastone Pescucci. Poco dopo però Shedlock, evaso di prigione, si libera dalle catene ai piedi e chiede al piccolo di lasciare il regno con lui dopo essersi procurato il denaro necessario come lui gli ha insegnato. Trama: Pittore non è soddisfatto dei suoi dipinti perché non riesce ad imprigionare la vita in un quadro. Trama: In occasione dell'arrivo della primavera Grande Puffo incarica il Puffo Poeta di scrivere una poesia, ma nel frattempo Gargamella crea la pozione del dolce silenzio con cui lo cosparge, togliendogli completamente la voce. Dopo aver raccontato del suo lavoro di minatore che lo ha portato vicino alla caverna delle gemme, chiede a Puffetta di sposarlo e di accompagnarlo sottoterra per recuperare il tesoro di pietre preziose. Poco dopo arrivano i Puffi per festeggiare con lui il solstizio d'estate, ma trovano solo Johan e Solfami con una statua di ghiaccio che si sta liquefacendo. Grande Puffo si accorge della loro scomparsa, ma gli altri credono che si tratti di uno scherzo. Poco dopo li raggiunge e promette di distruggere il villaggio per vendicarsi. Ecco una lista di opinioni su i puffi 2. Quando Birba assale Segugio, la posizione del taglio sull'orecchio cambia rapidamente per tre volte da una sequenza all'altra. Picklick e Rubinia appariranno fugacemente tra gli invitati al matrimonio di Laconia nello speciale "Puffosamente tua" in coda alla quarta stagione. Trama: Il giorno del puffo d'aprile tutti se la prendono con Quattrocchi, mentre Gargamella si trasforma in cespuglio di puffragole per catturarli. Raggiunti Grande Puffo e gli altri, Puffetta e Cupido rivelano il perfido desiderio della strega e si affrettano per sventare il diabolico piano. Potrai lasciare un tuo commento o opinione su questo tema oppure su altri. Ninfabel (Flowerbell nell'originale), una piccola ninfetta dei boschi sua prigioniera si offre di aiutarlo in cambio della libertà e dopo essersi avvicinata ai Puffi, finge di essersi fatta male alle ali e si fa ospitare per la notte in casa di Grande Puffo che chiama affettuosamente "barbino", mentre da lontano il corvo di Balthazar la sorveglia. Tontolone, a causa della pozione di Gargamella, perde le sue capacità mnemoniche. Il mago si offre di curare i Puffi andando bendato al villaggio, ma giunto a destinazione li mette tutti in un sacco. Fauna e Fenwick riappariranno tra gli invitati al matrimonio di Laconia nello speciale "Puffosamente tua" in coda alla quarta stagione. Quando Quattrocchi va da Gargamella a chiedere aiuto la sua figura scompare poco prima di attraversare la porta. Johan e i Puffi si lanciano alla sua ricerca e vengono a sapere che il loro amico era stato preso da alcuni soldati, ma dei contadini lo avevano poi liberato. Johan taglia un pezzo del bastone magico con cui chiede a Grande Puffo di entrare nella bocca del drago per spegnere la sua fiamma. Ritorna la strega Cloridrite, da qui in poi affiancata da un tucano, animale-feticcio come Birba per Gargamella e l'avvoltoio per Agata. Il suo personaggio è stato creato appositamente per la serie e non appare mai nei fumetti, anche se ricalca il ruolo della principessa Anne che appare nell'albo del 1954 intitolato "Le lutin des bois aux roches". Anche gli altri arrivano a destinazione e vengono salvati dalle grinfie di Gargamella proprio dalle trappole magiche nascoste tra le siepi che li fanno precipitare nella stanza di Melchiorre attraverso il camino. Curiosità: Questa storia segna la seconda apparizione del Puffo Malatino dopo l'episodio "Il tonico miracoloso". Mentre alcuni Puffi recuperano Acquarius dal fondo dell'oceano, Puffetta si reca nella palude con Brontolone e Pigrone, ma dopo aver colto un fiore i tre restano impantanati e fanno la conoscenza del guardiano che pretende le loro vite o dell'oro. Trama: I Puffi decidono di regalare a Grande Puffo un cappello nuovo per il suo compleanno. Decide allora di raccontare la sua storia per commuoverli. Curiosità: In questo episodio fa la sua prima apparizione la principessa Savina, nipote del re. Poco dopo una spedizione di Puffi cerca la fuggitiva nella foresta e si accorge che anche degli umani stanno cercando qualcuno. Quando si riprende arriva ad una locanda in cui stanno pranzando Johan e Solfami e si presenta come Uberto, duca di Castellac, che tutti credevano scomparso in mare tre anni prima, mentre in realtà era stato rinchiuso nelle prigioni di ser Ercole di Grottascura da cui era finalmente riuscito a fuggire. Poco dopo l'animale fornisce la spiegazione presentandosi come il cavaliere Thierry, vittima di un incantesimo del barone Maltrocchio, suo rivale in amore. Nei titoli di coda di alcuni episodi della serie animata il titolo della sigla è indicato erroneamente come "Johan e Solfami". Forzuto appare prima tra il pubblico, ma poi lo si vede nel ruolo di Little John. I Puffi fuggono e provano a trovare lo scettro prima del mago. Trama: Agata si è innamorata del famoso mago Arlecchino e decide di andare a trovarlo al suo castello, ma cade mentre è in volo sul suo avvoltoio, proprio su una trappola appiccicosa preparata da Gargamella per catturare i Puffi. La serie TV I Puffi è stata trasmessa in prima visione assoluta in Belgio, USA dal 12 Settembre 1981 al 2 Dicembre 1989. Arrivato al villaggio Quattrocchi viene messo al corrente che il gruppo di Grande Puffo stava perlustrando le caverne e lui, intuendo il pericolo, torna subito indietro. I Puffi assistono ai suoi maldestri tentativi e cercando di convincerla a fare del bene, spiegandole per la prima volta il significato della parola. Curiosità: In questo episodio si può notare una fugace apparizione del Puffo Fabbro mentre realizza l'ancora per la nave. Puffetta dice a Johan che la fatina è molto carina, ma non può averla conosciuta poiché è intrappolata da 300 anni. In seguito allo scoppio di un temporale, i Puffi si dividono in gruppi e vanno a cercarlo. Hanno perso case, regali, dolci, albero, ma è rimasta la cosa più importante: i Puffi appunto. Grande Puffo lo ringrazia perché in questo caso la sua intelligenza è stata d'aiuto, ma poco dopo lui ricomincia con i soliti sproloqui e viene per l'ennesima volta sbalzato fuori dal villaggio. Più tardi rimprovera i rivoltosi che gli hanno disubbidito equiparando il loro comportamento a quello degli umani. Nel laboratorio di Gargamella la pagina del libro con la formula è strappata e non resta che tornare al villaggio a consultare tutti i libri di magia. Durante il viaggio però vengono raggiunti dall'araldo reale che comunica loro l'annullamento dei festeggiamenti. I suoi amici si fanno beffe di lui e Grande Puffo chiede spiegazioni. Laconia e i Puffi fuggono via, ma Grande Puffo è dispiaciuto di non aver potuto regalare la voce all'amica. Solo una persona gentile e più piccola di lui potrebbe curarlo, e gli ritorna in mente di come molti anni prima, quando era solo un apprendista, il Grande Puffo lo aiutò nella foresta. Grande Puffo dice a tutti di non pronunciarla mai, ma i Puffi non resistono. Megeride e Birba attraversano la Foresta delle Spine Avvelenate e devono raggiungere il pozzo prima che arrivi l'eclisse. Curiosità: In questa storia ritroviamo la mamma di Gargamella, già apparsa in questa stagione nell'episodio "Gli orecchini magici" e nella prima nell'episodio "I Puffi e l'albero dei soldi". Verso la fine dell'episodio diventano invece 47, compreso Pigrone che prima era assente. Poco dopo il macigno riferisce un messaggio importante: "stanotte con la luna i druidi torneranno, scava sotto l'Altare della Luce o non si fermeranno"ǃ Grande Puffo spiega agli altri che i druidi sono maghi malvagi che tanto tempo prima vivevano su una montagna che dominava la foresta, e che sono i responsabili della sparizione di Palador e del suo popolo. Trama: Burlone prova a far scomparire uno dei suoi pacchi esplosivi, ma l'esito è disastroso. Quando i Puffi scendono dalla carrozza sono tre e non quattro: manca Golosone, mentre Vanitoso appare privo di fiore sul cappello. Nel frattempo in una casa fatiscente, un bambino vestito di stracci dice alla sua gazza che ora che Shedlock (Shadrach nell'originale) è finito in prigione avrebbero dovuto cavarsela da soli rubando. La sigla italiana del 1983, "John e Solfami", è cantata da Cristina D'Avena e viene poi sostituita nel 1984 per le repliche degli episodi con "Due giovani eroi, John e Solfami" interpretata dal "Coro e orchestra di Augusto Martelli". Quattrocchi dice a tutti di abbandonare i lavori e di andare a fare il bagno nel fiume, ma la pioggia arriva poco dopo e penetrando nel laboratorio di Grande Puffo si mescola con le sue pozioni generando una valanga verde che spazza via i Puffi. Inoltre in vari episodi Gargamella avrà a che fare col Grande Libro dei Sortilegi, che si attiva la mattina dopo la fase finale della luna piena. Nel fumetto Cordelia si chiama Genevieve e non è Solfami a doverla sposare, ma deve solo chiedere la sua mano per uno dei nipoti del re. Le promesse di vendetta da parte di Forzuto vengono subito sedate da Grande Puffo che spiega come i soldati non sapessero dell'esistenza del villaggio. Curiosità: Nella versione originale della storia si parla di fate e non di elfi. Anche la strega Cloridris pensa a Babbo Natale, ma in modo molto diverso. Tra gli errori presenti nell'episodio si nota Inventore di spalle che non ha la salopette mentre Golosone parla dei suoi dolci a base di tonico miracoloso, quest'ultimo che nella stessa sequenza ha il nodo del fazzoletto sul davanti e Birba che ha il taglio su orecchie differenti. She-Ra, la principessa del potere (93 episodi) I Puffi (421 episodi) Gli Snorky (108 episodi) The Real Ghostbusters (140 episodi) L'ispettore Gadget (86 episodi) Tartarughe Ninja alla riscossa (193 episodi) Filmation's Ghostbusters (65 episodi) ThunderCats (130 episodi) G:i. Immergendolo nel filtro della verità si fa rivelare gli ingredienti, ma Grande Puffo riesce a salvare la situazione all'ultimo minuto. Tramite uno specchio magico Gargamella appare ai Puffi camuffato con naso e baffi finti e dice loro di aver vinto la visione del nuovo Pufflandia show che potrà essere visto in quello stesso specchio a mezzogiorno. Puffetta è dispiaciuta per lui e decide di formare una squadra a parte per loro due. Il mago si finge suo amico e si fa chiamare zio Gargy. Una svista simile si era già verificata nell'episodio della prima stagione "Gli occhiali fatati". Quando la sirena prova a dirgli addio, la sua vasca scivola da un pendio e si sfracella al suolo. Grande Puffo consulta il suo almanacco e gli dà ragione chiedendo a tutti di prepararsi per un inverno prematuro, ma i Puffi trascurano i lavori per il troppo caldo e continuano a sottovalutare le previsioni irridendo Segugio che si è fatto cucire una pelliccia da Sarto. Gli altri però mollano la presa e i quattro Puffi si allontanano trascinati dal vento fino ad arrivare nei pressi del maniero di Baldassarre che li vede e li colpisce con una freccia facendoli precipitare. Questa sua decisione crea agitazione tra i Puffi tanto che Pittore perde l'ispirazione e Burlone non si diverte più. Johan decide di portarla al mago Omnibus. Purtroppo viene catturato subito da Gargamella e quando decide di suonare per dare l'allarme, Burlone pensa di aver vinto la scommessa e gli altri cedono alle loro debolezze convinti di aver perso. Quando Golosone parla con Quattrocchi, nella prima inquadratura non ha il fazzoletto al collo. Purtroppo però, poco prima vi si era recato Quattrocchi che, nella speranza di far diventare Baby Puffo un intellettuale, si distrae e gli lascia staccare tutte le etichette dalle boccette dei filtri magici. Per quanto riguarda l'Altare della Luce, suppone che si debba trattare del vecchio altare di pietra nella radura degli abeti (Hemlock Hollow nell'originale), dove trova una capsula del tempo, ma non riuscendo ad aprirla decidee di portarla al villaggio. Curiosità: L'episodio si ispira al fumetto del 1956 intitolato "La source des dieux", uno dei primi albi della collana John & Solfami, in cui i Puffi in realtà non appaiono perché non ancora creati da Peyo. La sua abilità lo lascia identificare e lo sceriffo lo arresta. Quando la principessa delle fate non lo trova, sentendo le voci dei Puffi lì vicino arriva al galoppo ma rimane tramortita dall'esplosione di un pacco regalo di Burlone. Lascia anche tu il tuo commento. Non credendo alle parole dei Puffi che dicono di essere solo dei piccoli esseri innocui, un Moliano dalle grandi mani li tasta, poi uno dal grande naso li annusa ed entrambi confermano che non si tratta di draghi, ma dovendo capire cosa siano realmente è la volta del Moliano dalla grande bocca che deve assaggiarliǃ I tre Puffi tentano la fuga, ma è solo il russare di Pigrone che mette in fuga i nemici. Il suo titolo è "Come impadronirsi del potere della medaglia di Poseidone". Nella sua prima scena, Pittore ha la punta del pennello verde sebbene stia dipingendo un cielo azzurro, mentre davanti al blocco in pietra di Gargamella e Birba, il suo braccio col pennello scompare all'improvviso. Nel frattempo Puffo Meccanico riferisce che il re non è al castello, Quattrocchi gli lascia un messaggio e chiede al piccolo robot di aiutarli. Sognatore non sa come aiutarli, ma quando i Pookies gli portano la sua corona,lo scettro e il mantello, decide di accettarli dicendo di essere "puffosamente Puffissimo" (absosmurfly smurfy).

Ristoranti Modena Provincia, Scienze Della Comunicazione Unibo Piano Didattico, Crisi Di Pianto Prima Di Dormire, Locali Con Sky A Palermo, Spartito Experience Einaudi Pianoforte Pdf, Alloro Lauroceraso Tossico, Locali Con Dazn Torino, Bandolero Stanco Testo, Casa Prati, Roma, Meteo Lago Di Braies Webcam, Format Compito Di Realtà, Lunedì è Tutto Giallo Martedì Rosa Corallo,